L’obbligo di copertura assicurativa riguarda tutti i professionisti iscritti all’albo? Stampa Email


COME SCEGLIERE LA POLIZZA? IL DECALOGO OAT

Gli architetti che stanno valutando le polizze per la copertura della responsabilità civile si sono già scontrati con testi complessi, terminologia incomprensibile, preventivi di compagnie diverse non confrontabili tra loro…

Per aiutarvi nella scelta, vi invitiamo a tenere sotto controllo questi 10 parametri, rimandando al sito OAT (vai al sito) per una descrizione più puntuale:
1 Oggetto dell’assicurazione
2 Esclusioni
3 Coperture aggiuntive
4 Soggetti assicurati
5 Forma contrattuale
6 Circostanze per la denuncia di sinistro
7 Franchigia e scoperto
8 Danni corporali e materiali, danni patrimoniali
9 Retroattività – ultrattività
10 Massimali e Premio


10 10 2013


Come anticipato nelle scorse settimane, dopo la formazione, riprendiamo un altro tema di interesse per molti iscritti. Dal 15 agosto 2013 i professionisti hanno l’obbligo di copertura assicurativa e di rendere noti al cliente gli estremi della polizza e il massimale.

 

L’obbligo riguarda tutti i professionisti iscritti all’albo? No. Sono dispensati:

a) Professionisti che collaborano con uno studio in via continuativa: è sufficiente verificare la presenza nella polizza assicurativa del titolare dello studio di una clausola in cui si specifica che, ai fini dell'Assicurazione prestata con la polizza, non sono considerati terzi i collaboratori, i dipendenti e i tirocinanti, ovvero che sono compresi nella copertura assicurativa stipulata con l'assicurato. Qualora la clausola non fosse presente occorre chiedere il suo inserimento in polizza.
b) Professionisti dipendenti di enti pubblici o privati, che svolgono attività professionale per l'ente avente rilevanza esterna (per esempio su perizie e collaudi): è sufficiente inserire il dipendente/professionista nella polizza assicurativa dell'ente.
c) Professionisti dipendenti di enti pubblici o privati, che svolgono attività professionale per l'ente senza alcuna rilevanza esterna: non c’è ragione di stipulare una polizza assicurativa.

Dal momento che non è stata prevista una gamma di prestazioni professionali per cui non è richiesta la copertura assicurativa, si ritiene obbligatoria ogni qualvolta il professionista iscritto all’albo svolge attività con rilevanza esterna e firma. Rientrano quindi nell’obbligo di polizza assicurativa i Professionisti dipendenti di enti pubblici o privati in regime di part-time, stante la possibilità di svolgere attività professionale.

03 10 13

 

Commenti   

 
0 #5 Stella 2013-10-11 10:22
Nel mio caso specifico svolgo laboratori didattici nelle scuole per conto di una agenzia di comunicazione. Per consulenza intendo anche tutte le attività "collaterali" che gli architetti spesso svolgono, usando la loro partita iva senza che ciò implichi pratiche edilizie o cantieri... Penso ad esempio ad attività di docenza oppure studi preliminari, render, restituzione grafica, rilievi ... In pratica cosa si intende per "rilevanza esterna"?
Citazione
 
 
0 #4 redazione 2013-10-08 17:53
può cortesemente specificare le attività di consulenza, così da darle la risposta corretta?
grazie
Citazione
 
 
0 #3 Stella 2013-10-07 12:03
Scusate, faccio una domanda più puntuale. Dunque è necessaria l'assicurazione in caso ad esempio di:
-redazione di Attestati di Certificazione Energetica
-presentazione di pratiche di CIA
-dichiarazioni e attestazioni che richiedono l'iscrizione ad un ordine.
Mentre non è necessaria la stipula di un'assicurazion e nel caso di attività di consulenza. Ho inteso bene?
Citazione
 
 
0 #2 Redazione 2013-10-07 11:03
si intende necessaria la polizza ogni qualvolta l' iscritto all'albo svolga attività con rilevanza esterna (sono ricomprese tutte quelle attività per le quali è richiesta la firma di un professionista iscritto ad un Ordine professionale) anche in modo occasionale.
Citazione
 
 
+1 #1 Gali Gaviria 2013-10-04 16:15
se un professionista svolge una seconda attività diversa da quella della professione dell'architetto ma lo stesso è tenuto a rilasciare fattura, può essere vincolato all'obbligo di stipurare una poliza assicurativa?
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna