Se uno scrittore vede cose che noi architetti… Stampa Email



Forse diamo troppo peso alle parole. Forse è sbagliata l’interpretazione. Ma, secondo voi, quando Culicchia scrive a un pubblico generico - quello che legge la sua rubrica “Ho visto cose” - che è meglio abbattere un edificio come il Palazzaccio o il Palafuksas e sostituirlo con una gigantesca latta di pelati Cirio o un enorme grissino rubatà a simbolo della torinesità, che operazione sta facendo? Cinica, critica o ironica? Propenderei per quest’ultima, per un profondo desiderio di voler educare a capire l’architettura anziché a massacrarla.
Il dubbio però rimane. Sarà che non perde occasione di denigrare la categoria neppure quando scrive la storia delle piole torinesi e, nel citare la sua preferita, tiene a precisare che il fascino del luogo, “un frammento della vecchia Torino”, e l’immutabilità nei secoli trovano una ragione nel fatto che i proprietari “non hanno mai avuto bisogno di chiamare un architetto”.

Invito alla lettura:
"Ho visto cose" di Giuseppe Culicchia. La Stampa.it

Liana Pastorin
28 11 2013

 

Commenti   

 
+1 #4 Emanuele 2013-12-03 12:48
Secondo me, ha ragione il romanziere, perchè, anche se non ne capisce tanto, puo' vedere Torino come un bambino curioso. L'idea di Cirio al posto di Fu... è geniale.
Citazione
 
 
+2 #3 F. Colombrita 2013-12-02 13:54
Culicchia è assai divertente nel proporci storie romanzate, lo è meno quando vuole analizzare realtà che non conosce, come quelle che riguardano la nostra professione sempre meno incisiva in verità e massacrata dalla presunta e tanto sbandierata minor burocrazia
Citazione
 
 
+2 #2 carminervino 2013-11-29 19:12
credo che Culicchia non abbia i necessari approfondimenti , nè li cerca, spesso parla a caso, deve pur raccontare qualcosa.
Preferirei un giornalista_scr ittore più attento e più critico, è vero che a Torino c'è tanto di sbagliato e tanto da fare, ma non è utile generalizzare
Citazione
 
 
0 #1 Armando 2013-11-29 14:41
Perchè non ivitare Culicchia ad una tavola rotonda con gli Achitetti e sbattergli in faccia la sua ironia a titolo gratuito? Penso che non ci sia mezzo migliore che il parlarsi o confrontarsi uno di fronte agli altri piuttosto che dire le cose a distanza; che poi ci sia dell'architettu ra non riuscita non ha sicuramente torto ma qui si apre tutto un mondo e una politica a livello locale/nazional e e lo stesso vale per il mondo di Culicchia!!!
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna