#lavorare #oziare Stampa Email



Il lavoro ti ha cambiato o l'hai cambiato? L'importante è averne uno o fare quello che ti piace? Lavori per vivere o vivi per lavorare? Trovi spazio e tempo per oziare? Ma per te l'ozio che cos'è?

Commenta qui o su twitter usando gli ashtag #lavorare o #oziare. Una selezione sarà letta nella serata di venerdì 13 durante il dialogo tra Benedetta Tagliabue e Giuseppe Allegri sui tempi, i luoghi e le modalità del lavoro e sabato 14 durante il dialogo sull’ozio tra Davide Ferrario e Patricia Urquiola.

Liana Pastorin
12 06 2014

 

Commenti   

 
+1 #1 Mario 2014-06-14 16:02
rispondo alla piemontese citando un papa':

"ma si è balenghi a pensare ad amenità del genere?"

Quando il lavoro manca le ineliigenze dovebbero
risolvere e non andare in vacanza.

"il cervello non serve per tenere distanti le orecchie
(citazione dal medesimo papà)".

A chi il cervelletto ozia, quando dovrebbe vigilare,
tirata di orecchi.

Cordialmente
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna