Erin Brockovich Stampa Email

anno 2000
regia Steven Soderbergh
cast Julia Roberts, Albert Finney, Aaron Eckhart, Dawn Didawick, Valente Rodriguez, Conchata Ferrell, Tom Wilkinson, David Brisbin, Scotty Leavenworth, Marg Helgenberger, Wade Williams
durata 130’
origine USA
produzione Danny DeVito, Michael Shamberg, Stacey Sher

Erin Brockovich è una donna ancora giovane e appariscente, con un profondo senso della giustizia. In un momento di disagio economico riesce ad imporsi come aiutante in uno studio legale e, seguendo una pratica immobiliare, scopre che uno stabilimento del colosso industriale Pacific Gas & Electric ha immesso nelle acque di una cittadina cromo esavalente altamente cancerogeno. Conquistandosi a poco a poco la stima del proprio datore di lavoro e la fiducia degli abitanti del paese, Erin lo spingerà ad assumere una difesa pericolosa contro quella società tanto potente quanto corrotta.
Erin Brockovich è un’opera di denuncia sociale che si basa sulla vera storia di una piccola cittadina di Hinkley, in California, i cui abitanti sono stati vittime di malattie e sofferenze a causa della contaminazione delle falde acquifere ad opera di una importante e spregiudicata compagnia americana. Gli stessi Erin Brockovich e Ed Masrey (Albert Finney) hanno contribuito a rendere il più fedele possibile questa triste e grave storia di cronaca che ha avuto forti ripercussioni anche nell'ambiente giudiziario americano. L’insensibile sistema assicurativo, il pessimo servizio di assistenza medica e lo strapotere dei colossi industriali americani che piegano leggi e tribunali a loro piacimento sono i temi che attraversano la narrazione cinematografica.


Dim lights