Gran Torino Stampa Email

Anno 2008
Regia
Clint Eastwood
Cast
Clint Eastwood, Bee Vang, Ahney Her, Cory Hardrict, Christopher Carley, John Carroll Lynch, Geraldine Hughes, Dreama Walker, Brian Haley, Brian Howe, Nana Gbewonyo, Sarah Neubauer, Sonny Vue
Durata
116 min
Origine
USA
Produzione
Double Nickel Entertainment, Gerber Pictures, Malpaso Productions, Village Roadshow Pictures, Warner Bro

Walt Kowalski (Clint Eastwood) è un reduce della guerra di Corea, che lo ha profondamente segnato. Dopo la morte della moglie, si ritrova a vivere da solo; i figli sono lontani in tutti i sensi, il rapporto con loro e con i nipoti è segnato dall'incomprensione reciproca. Walt è un operaio della Ford in pensione e tiene in garage una immacolata Gran Torino del 1972, oltre a un fornitissimo campionario di attrezzi. In casa ha fucili e pistole, la bandiera a stelle e strisce sventola sulla veranda, e lui vive trincerato dietro un armamentario di luoghi comuni razzisti. Il suo quartiere, però, è ormai quasi interamente popolato da asiatici, e una famiglia coreana appartenente alla comunità Hmong si trasferisce accanto a lui. La fortissima intolleranza iniziale di Walt, però, si tramuta in un imprevisto rapporto di amicizia e comprensione, che a lui darà l'occasione di chiudere i conti con il passato e a loro di ricevere in dono la possibilità di un futuro.
Un inaspettato Nimby al rovescio: il film non si schiera, ma osserva e ritrae la realtà e le sue contraddizioni con una tenerezza realista e un richiamo ai valori della solidarietà, dell’amicizia e della semplicità.

Dim lights