Atlante dell’abitare contemporaneo Stampa Email

a cura di
Maria Alessandra Segantini

Skira, Architettura, 2008
pp. 336 | € 32,00
ISBN 8861306035

Dopo l’intenso dibattito avvenuto lungo tutto il Novecento, il tema dell’edilizia residenziale sta assumendo nuovamente un ruolo di primaria importanza nella situazione contemporanea caratterizzata da panorama metropolitano complesso segnato dallo sprawl e da una generalizzata frammentazione dello spazio della casa e della vita collettiva. Si tratta di progetti che tentano risposte alla domanda di sistemi flessibili e che cercano di configurare nuove dimensioni per l’individuo nello spazio pubblico e privato. La casa racconta di un mondo che sta cambiando molto rapidamente e i progetti selezionati possono essere visti come tentativi sperimentali di dare forma ai nuovi modi dell’abitare la casa nel futuro prossimo. Attraverso la raccolta degli esempi più significativi prodotti negli ultimi dieci anni, il libro percorre i temi centrali come quello della densità, della flessibilità, del rapporto con il suolo, del costruire sul costruito, dell’immagine della casa, attraverso i saggi di alcuni tra gli autori più significativi che si stanno occupando di questi temi.

Maria Alessandra Segantini è nata a Treviso nel 1967. Architetto, vive e lavora a Venezia, dove insegna Composizione architettonica e svolge attività di ricerca all’Istituto universitario di Architettura. È visiting professor all’Università di Ferrara. Nel 1994 apre lo studio C+S ASSOCIATI col collega Carlo Cappai. Ha vinto numerosi concorsi di progettazione internazionali. I suoi lavori sono pubblicati sulle principali riviste di architettura.