Web link
Mostra # 
www.linfatv.com
All’interno di questo sito c’è un portale destinato all’arte chiamato LinfArt: ogni martedì e ogni venerdì Lilly Rosalia D'Amico pubblica la recensione di un autore o un’opera d’arte. Il 29 marzo l’oggetto prescelto è stato la BIC, “un oggetto che dalla prima elementare al master ci ha accompagnati in tutte le fasi della formazione”.
www.iisd.org
Sito del canadese International Institute for Sustainable Development, importante organizzazione non governativa che persegue gli obiettivi della sostenibilità promuovendo processi di negoziazione internazionali. Molto interessante la sezione Media, che offre la possibilità di contattare esperti su temi specifici.
www.lifegate.it
LifeGate è la piattaforma per il mondo eco-culturale, nata per diffondere valori, consapevolezza, rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Attraverso un network e progetti concreti, promuove i concetti di People, Planet e Profit, propone un nuovo modello economico in cui convivono profitti, rispetto per l’ambiente e attenzione per il sociale. LifeGate ha creato un network di comunicazione (radio, portale internet, magazine) per lo sviluppo e la diffusione del mondo dell’eco-cultura e offre alle aziende servizi di Corporate Social Responsibility per un nuovo modo di fare impresa secondo elevati standard etici, sociali e ambientali.
www.seri.at
Il Sustainable Europe Research Institute (SERI) è un “serbatoio di idee” per esplorare le opzioni di sviluppo sostenibile nelle società europee. Nato nel 1999, è un istituto virtuale basato su internet. Sotto lo slogan “Providing knowledge for better decision” (“Offrire conoscenza per decidere meglio”) l’Istituto persegue una vasta visione della sostenibilità, dal punto di vista empirico a quello degli indirizzi politici.
www.worldwatch.org
È il sito del Worldwatch Institute fondato da Lester Brown, istituto di ricerca indipendente riconosciuto dagli opinion leader per il valore delle sue analisi incentrate su temi critici a scala mondiale. La sua mission è promuovere la ricerca e la circolazione delle idee per costruire una società ecologicamente sostenibile che vada incontro ai bisogni umani. Pubblica una newsletter quindicinale.
www.wupperinst.org
Il Wuppertal Institute for Climate, Environment and Energy si occupa di ricerca su ecologia e relazioni tra ecologia, economia e società. Il sito internet soddisfa la mission di comunicare i risultati delle ricerche a differenti gruppi di interlocutori, parlando loro nel loro proprio linguaggio. Molto interessante la newsletter quindicinale.
www.economiaepolitica.it
Rivista indipendente di critica della politica economica che offre un punto di vista alternativo sulle più importanti decisioni politico-economiche che si sono imposte recentemente: privatizzazioni e deregolamentazioni, aumento della flessibilità del mercato del lavoro, politiche monetarie e di bilancio restrittive, contrazione dello stato sociale, e molte altre. Grande attenzione a contemperare la duplice esigenza dell’approfondimento scientifico e della chiarezza e accessibilità del linguaggio dall’altro.
www.add-on.at
L’esperienza che nel 2005 ha trasformato Wallensteinplatz a Vienna in un centro di interazione artistica è anche su un sito web. Per sei settimane la piazza è stata occupata da una scultura alta venti metri che, nelle intenzioni degli autori Peter Fattinger, Veronika Orso e Michael Rieper, si presentava come un oggetto aperto all’uso, in grado di comunicare e interagire con i passanti e il pubblico. La struttura ‘add-on’ è il risultato del montaggio di moduli spaziali speciali e pezzi finiti alterati in modo creativo rispetto al loro uso originale. La struttura invita all’esplorazione dei vari piani e all’esperienza di nuove viste e prospettive a tutti i livelli.
www.treehugger.com
Blog di news ambientali ed ecosostenibili con una ricca sezione dedicata ad architettura e design. Ultimamente, sull’onda di crisi economica e mutui inaffrontabili, ha raccontato soluzioni abitative ricavate da container. Idee creative, originali e personalizzabili per spazi abitativi compatti che si aprono e si chiudono premendo un pulsante, ma anche parchi giochi (nella foto la proposta di Phooey Architects) e fattorie in verticale.
www.etienneboulanger.com
Il Single Room Hotel è uno spazio di 32 metri quadrati sul terreno del Skulpturenpark nel centro di Berlino. È un modulo abitabile secondo gli standard previsti negli hotel a 2 stelle, modesti e accoglienti, forniti di riscaldamento, elettricità e acqua calda. L’artista che l’ha creato, Etienne Boulanger, si concentra sulla rivelazione dei meccanismi di produzione e sviluppo negli spazi temporaneamente marginalizzati. La vendita degli spazi pubblicitari garantisce da un lato la mimetizzazione dell’hotel, dall’altro le risorse economiche per lo start up del progetto.
www.urbaninform.net
Con un terzo della popolazione globale che vive in condizioni critiche, per lo più in agglomerati autocostruiti e auto-organizzati, il fenomeno della ‘città informale’ è diventato parte integrante dello scenario mondiale delle città. L’accesso alla casa, alle infrastrutture e ai servizi di pubblico interesse rappresenta una delle maggiori sfide della pianificazione urbana e urbaninform ricerca strumenti, strategie e associazioni innovative che dimostrino il potenziale dei processi informali nello sviluppo urbano. I progetti esemplari sono mostrati attraverso mini-documetari.
www.open-places.com
Come dovrebbe essere una città aperta? In connessione con IABR (International Architecture Biennale Rotterdam, dedicata nel 2009 al tema Open city: designing coexistence) è stato lanciato il sito open-places.com che offre, in un panorama costruito grazie all’interazione con migliaia di utenti, la “manifestazione spaziale dell’idea di coesistenza”. Spazi del passato, presenti e futuri alle diverse scale dell’architettura, degli spazi pubblici, dell’insieme urbano mappano gli spazi aperti per una città aperta.
www.low2no.org
L'intero processo del concorso per Jätkäsaari, quartiere a basse o zero emissioni di carbonio di Helsinki, è contenuto in questo sito. Il concorso di design development è stato lanciato da SITRA (un Fondo Pubblico indipendente Finlandese per l’Innovazione) ed ha vinto il raggruppamento composto da Arup, Sauerbruch Hutton, Experientia e Galley Eco Capital, che si è affermato per la proposta originale ed innovativa sull’analisi dei comportamenti di consumo e gestione dell’energia, nonché sulla progettazione e valutazione dell’impatto che la sostenibilità ha sullo stile di vita quotidiano delle persone.